I’m here

I’m here vuol dire un sacco di cose. Per lo più rassicuranti.
(Oddio, dipende.)

Ma in questo caso I’m here significa cortometraggio che mi intristisce di una tristezza dolce (non che io ami gli ossimori che tanto vanno di moda, ma rende bene l’idea, per me)

L’ho scoperto oggi.
Dura circa 30 minuti.
Fatene un po’ quello che vi pare. Del vostro tempo. E dei miei consigli. 🙂

Advertisements

18 pensieri su “I’m here

  1. ai tempi volevo scrivere un post del genere, del tipo, se lo vedete bene, sennò cazzi vostri, del resto siete voi a perdervelo. Poi ho pensato che tanto non avrebbe sortito effetto…poi a volte basta mettere delle foto su facebook e qualche effetto c’è

      1. no dai, volevo fare l’asociale ma mi toccherà starci.
        Ho detto a circa venti persone di vedere questo corto e l’unica che lo ha visto credo sia stata tua sorella a cui nemmeno l’avevo detto.
        Comunicherò solo tramite foto da oggi in poi, facebook mi ha avuto

      2. Caro Vincent, mi dispiaccio e non poco nel darti questa terribile notizia: ma è mia sorella ad avermi suggerito di guardare il corto…

        #Ilmaleerainmezzoaloro

      3. ad ogni modo l’imposizione di non lasciare commenti nei blog altrui per non dare vita a conversazioni inutili e prive di significato che mi ero dato aveva un senso, che questo scambio di commenti riafferma con forza

      4. Ti dirò che sono abbastanza d’accordo, ma non sui commenti nei blog, ma sullo scambio di opinioni in generale. Come se fosse importante che uno abbia un’opinione riguardo a qualcosa e come se fosse importante che a qualcun’altro importi di questa opinione.

      5. Interessanti i vostri punti di vista.

        😛

        Io sono per le conversazioni “inutili”. 😀 (volevo dare un altra mia opinione :P)

    1. non me lo dire a me, è da quando ho 18 anni che mi interrogo sul costo di un ginocchio e uno stomaco nuovi…

      Il mio fisioterapista ha risolto il quesito, ma è un argomento troppo poco elegante…

      1. Te devi trova’ uno che te li regala.
        Pure ‘o stomaco? Ammazza…

        A Fatj… me stai a fa Walle che potresti fa Mazinga!
        Vai pure a correre mo, no?

        Ancora sveglia stai?

        (io così così :P)

  2. 1) Per carità…
    2) Sì. E ipocondria. Tanta. Tantissima.
    3) Ma come parli? Sono troppo giovane per sapere chi è e cosa fa Mazinga.
    4) Sì. Correre… insomma.
    5) Sì. Sto tipo scrivendo articoli minacciosi agli amministratori locali.

    (ok.)

    1. Io sto per lasciarvi al mondo per riprendervi domattina. (quella è la mission)

      Brutta cosa lo stomaco, ripijatelo subito!
      Mazinga era uno tosto, non è che me lo ricordi benissimo. Ricordo che era imponente e stava sempre in piscina. Aveva sempre la testa altrove ma quando lo chiamavano arrivava subito. Uno cazzuto.

      5) beata te… 😛

      (:3)
      c’è niente da seguire, comunque grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...