27/03

Oggi mi sono svegliata e la prima cosa che ho visto erano sei uomini che si davano fuoco e uno di loro che moriva. Non è stata proprio la prima immagine, è chiaro. Se proprio devo essere onesta la prima cosa che ho visto, oggi come altri giorni, è stato La vita è molto confusa. C’è scritto in camera mia, non so perché.

Sono giorni un po’ così. Prendi il caffè, hai il cucchiaino dello yogurt infilato tra i denti,  e vedi uomini che sembrano falò. Per protesta, dicono. Si vedono taniche di benzina e accendini che compaiono e poi cadono per terra. Una scarpa nera, solitaria in mezzo a una vecchia piazza. Corpi infiammati che si dimenano correndo in cerchio e si sente l’odore del pollo della domenica, solo un po’ più forte. Immagino che brucino così i corpi umani.Immagino che sia quello il loro odore. Molto forte.

Immagino grida.
Immagino pianti. 

E mica capisco.

Un pensiero su “27/03

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...